L PROBLEMA DEL FUMO PASSIVO:
(consiglio per i lavoratori che devono sopportare i loro colleghi che fumano!)

Sembra che, per la maggior parte dei casi, non è possibile risolvere il problema con le buone maniere di cortesia e di civiltà, allora occorre far ricorso al rispetto delle regole.
1. La legge del 1975 e sulla Direttiva del Presidente del Consiglio 14/12/1995.
2. Appare inoltre sensato appellarsi al D.L. 626/94 che, all'art. 64, comma 1, lettera b e c che prescrive che il datore di lavoro debba "limitare al minimo possibile il numero di lavoratori esposti ad agenti cancerogeni".
3. Un percorso possibile per difendersi dal fumo passivo in ambienti chiusi non aperti al pubblico potrebbe invece essere:
- richiedere ai Servizi di Prevenzione e Sicurezza degli ambienti di lavoro, delle Aziende Sanitarie Locali, l'ingiunzione al datore di lavoro di prescrizioni che implichino il divieto di fumo negli ambienti di lavoro per fare osservare queste prescrizioni.
4. A suggello di ciò la Corte Costituzionale (sentenza n. 399 del dicembre  1996) ha dichiarato che "la salute è un bene primario che assurge a diritto fondamentale delle persone, impone piena ed esaustiva tutela, tale da operare sia in ambito pubblicitario che nei rapporti di diritto privato".


ATTENZIONE:

Queste sono alcune delle sostanze presenti nel fumo (passivo) di sigaretta; la fonte è l'ente sanitario di uno stato canadese (British Columbia), raggiungibile passando per http://www.tobaccofacts.org . I nomi sono inglesi, ma facilmente comprensibili:
Ammonia, 2-aminonaphthalene, 1-aminonaphthalene, 4-aminobiphenyl, 3-aminobiphenyl, Benzo(a)pyrene, Formaldehyde, Acetaldehyde, Acetone, Acrolein, Propionaldehyde, Crotonaldehyde, Methyl ethyl ketone, Butyraldehyde, Hydrogen Cyanide, Mercury, Nickel, Lead, Cadmium, Chromium, Arsenic, Selenium, Nitric Oxide, Pyridine, Quinoline, Hydroquinone, Resorcinol, Catechol, Phenol, m+p-cresol, o-cresol, Nicotine, Carbon Monoxide, 1,3-butadiene, Isoprene, Acrylonitrile, Benzene, Toluene, Styrene.
Ci avete riflettuto ? Rileggetelo bene. I fumatori e le relative associazioni "scientifiche", i media, i ministri della sanità, fingono (ipocritamente) di non sapere queste cose. Chi sapesse di altri *siti* con elenchi di queste sostanze, è invitato a portarne brevemente a conoscenza gli altri.
M.D.


ed ancora sul fumo ...... andiamo alla pagina che ci ha dedicato il sito puntostampa (del periodico lineaverde) all'indirizzo http://puntostampa.freeweb.supereva.it
(clicca direttamente qui o vai all'indirizzo segnato e leggi 
la pagina: Varie)


Torna all'inizio