Dove e' vietato fumare
(legge 584/1995, direttiva Pcm 14/12/1995, sentenza Tar del Lazio 462/1995)

Ospedali e altre strutture sanitarie: corsie, corridoi, stanze per l'accettazione, sale d'aspetto e pi¨ in generale ogni locale in cui gli utenti richiedono un servizio (per esempio, il pagamento del ticket).
Scuole di ogni ordine e grado, comprese le universitÓ: aule, corridoi, segreterie studenti, biblioteche, sale di lettura, bagni.
Autoveicoli di proprietÓ dello Stato, di enti pubblici e privati concessionari di pubblici servizi per trasporto collettivo di persone. Metropolitane. Compartimenti ferroviari per non fumatori delle Ferrovie dello Stato e delle ferrovie date in concessione. Compartimenti a cuccette e carrozze letto, durante il servizio di notte, se occupati da pi¨ di una persona.
Sale d'attesa di stazioni ferroviarie, autofilotranviarie, portuali-marittime, aeroportuali.
Ogni ambiente aperto al pubblico dove si eroga un servizio dell'amministrazione o per suo conto: uffici di Regioni, Province e Comuni, del catasto, di collocamento, distretti militari e altri uffici della Difesa aperti al pubblico, uffici Iva e del registro, di prefetture, questure e commissariati, uffici giudiziari, postali, uffici delle societÓ che erogano servizi pubblici (telefono, luce, gas), banche (per i locali in cui si svolgono i servizi per conto della pubblica amministrazione, come la riscossione delle imposte).
Sale chiuse: di cinema, di teatro, da ballo, sale corse, da riunioni di accademie, musei, biblioteche, di lettura, pinacoteche, gallerie d'arte pubbliche o aperte al pubblico.

Le sanzioni previste

Torna all'inizio